Bravo Tuning Club su Facebook

Flagello ed il suo "Coniglio" -->

Presenta la tua Bravo, modifiche e foto, solo per i soci

Moderatore: Staff

Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Flagello » 25 apr 2012 20:09

Ciao ragazzi,
finalmente dopo un'anno da socio latitante, mi son deciso:
Vi presento il mio "Coniglio"... :gren: :gren:
E' una Bravo 1.2 16V €2 60kw.

Immagine

Quest'auto ha una storia particolare..
Mia madre possedeva una Brava 1.2 €3, bianca, con 160.000km ma praticamente perfetta.
Una mattina di maggio di 5 anni fa, un'azienda mi contatta per offrirmi un lavoro, ero in mobilità, per cui prendo la brava e mi reco a Carbonia all'ufficio di collocamento per sospendere la mobilità per il lavoro saltuario che mi proponevano.
Al semaforo, 1 km prima del'ufficio di collocamento, mentre sono in coda dietro altre macchine, mi tamponano con una violenza inaudita.
Un furgone della Bartolini mi ha centrato senza frenare perchè l'autista stava scrivendo un sms, ho spinto tre auto oltre l'incrocio e la mia si è fermata in mezzo.
Auto distrutta, ruote pinzate dai parafanghi sia davanti che dietro, portellone posteriore in appoggio allo schienale del sedile.
L'assicurazione del corriere espresso: la stessa della mia auto.
A mia madre volevan dargli il valore dell'auto, io e mio fratello ci siamo opposti, a ben vedere: offrivano 700€!
Ci siamo recati nella sede regionale dell'assicurazione e mio fratello (avvocato :gren: :gren: ) ha preteso di parlare con un dirigente.
Dopo avergli detto che con quella cifra non si acquistava un'auto tale e quale, gli ha detto che o mi riparavano l'auto (se no causa in tribunale e giù per le lunghe) o me ne davano una equivalente.
Qualche giorno dopo il perito dell'assicurazione ci chiama, dicendoci che hanno trovato una Bravo verde, stessa cilindrata, con 3 anni in più ma 70.000 km in meno e che se la vogliamo dobbiamo solo firmare e che a tutte le spese di iter avrebbero pensato loro.
Così è stato, e dato che mia madre non ci avrebbe scommesso un centesimo che io e mio fratello avremmo ottenuto questo, a cose fatte, me l'ha regalata.
Aveva 90.000km.
Avatar utente
Flagello
Moderatore

Numero Socio: 197
 
Messaggi: 7773
Iscritto il: 07 dic 2010 11:45
Località: Domusnovas (CI) Sardegna
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 123cv
Punti reputazione: 512
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Flagello » 25 apr 2012 20:57

Le prime modifiche.
Dopo qualche anno che avevo l'auto, sempre più deciso a farmi certi lavori da me, cercando su internet sono approdato qui..
In primis ho sostituito gli ammortizzatori e le molle dell'auto.
Grazie ai consigli ricevuti nel forum ho comprato 4 Bistlein B4, mentre in una svendita fallimentare locale ho trovato 4 molle eibach mai viste sui cataloghi ed ormai fuori produzione da anni: 4 molle Standard Kit, stessa altezza delle originali ma rigidità leggermente aumentata.
Avatar utente
Flagello
Moderatore

Numero Socio: 197
 
Messaggi: 7773
Iscritto il: 07 dic 2010 11:45
Località: Domusnovas (CI) Sardegna
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 123cv
Punti reputazione: 512
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Flagello » 25 apr 2012 23:00

Allora,
questa è la modifica fatta da me, per migliorare l'aspirazione e far si che il motore renda meglio.
E' semplice da eseguire e da un buon risultato.
Il tubo lato filtro è ovale. Ho fatto la media tra diametro minimo e massimo dell'ellisse e mi è risultato che è equivalente ad una circonferenza di 72mm. Il resto del tubo va restringendosi fino al diametro 46mm, quindi l'aria che entra dal filtro prende velocità man mano che avanza nel tubo.
Questo genera un'incremento prestazionale notevole, la fiat, per ridurre l'effetto ai regimi medio alti, dai 3000 giri in su, ha innestato lateralmente vicino al corpo farfallato un serbatoietto che funge da polmone. Al salire di regimi motore si accresce l'aspirazione e man mano che il flusso d'aria aumenta, nel polmone si genera una depressione che frena l'afflusso d'aria al motore.
Eliminando fisicamente il serbatoietto, il flusso dell'aria non sarà più frenato, quindi l'incremento dell'aria al motore, all'aumentare dell'apertura del corpo farfallato ed all'aumentare dei regimi genererà un flusso d'aria tale che l'accelerazione della piccola 1.2 diventera grintosa dai 3500 giri e rabbiosa oltre i 4000 fino ai 6500. Oltre interviene il limitatore.
Un netto miglioramento nelle prestazioni: accellerazione molto migliorata, più grinta in 4° marcia, notevole è la differenza in ripresa.
Il suono ora si è fatto romboso, quasi come se avessi un filtro a cono.



Ovviamente per ottenete questo incremento ho eliminare anche lo strozzatore, che è incastrato sul coperchio del filtro.





Tutto questo è venuto quasi per necessità:
infatti nei periodi estivi, ogni volta che con temperature superiori ai 30° c, la mia auto dopo un lungo rettilineo agli stop si spegneva.
Decido di smontare il corpo farfallato per pulirlo, lo trovo imbrattato d'olio in maniera orribile, nello smontarlo noto che tutta la lordura proviene da un tubo che immette all'aspirazione i vapori dell'olio motore.
Quindi ho costruito un filtrino e con una curva inox, parte del tubo originale ed un pezzo di tubo in gomma, ho deviato i vapori d'olio giù, sotto la scatola del filtro di aspirazione.
Per eliminare il serbatoietto ho usato un pezzo di plastica di una vecchia radio, piatto ritagliato a mo di ottagono, abbastanza grande da chiudere l'ingresso del tubo di collegamento al serbatoietto.
Ho tagliato il tubo del serbatoietto con un seghetto a raso, e con della tela abrasiva l'ho levigato per rimuovere dalla superfice del taglio le sbavature. Il tubo del ricircolo vapori d'olio, anche quello tagliato a raso. Poi ho incollato con attack la toppa di radio e a questo punto ho fasciato il tubo con del nastro vulcanizzante sovrapponendo le passate di almeno 1\3.
L'ho stirato bene mentre lo avvolgevo andando da destra verso sinistra e ritornando indietro almeno 3 volte. Per tener fermo il nastro ad inizio e fine fasciatura l'ho bloccato con una striscia di nastro adesivo isolante.
Questo è il risultato:




Questo invece con il coprimotore, praticamente non si nota quasi nulla.

Avatar utente
Flagello
Moderatore

Numero Socio: 197
 
Messaggi: 7773
Iscritto il: 07 dic 2010 11:45
Località: Domusnovas (CI) Sardegna
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 123cv
Punti reputazione: 512
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Flagello » 26 apr 2012 00:33

L'eliminazione del catalizzatore.
E' stata un operazione inizialmente fatta per curiosità, per vedere come rendeva il motore senza.
Non ostante in molti sul forum del BTC mi avessero sconsigliato l'operazione, volevo eseguire un test personale, così un pomeriggio in officina, a fine turno prendo il nostro mulettone da 6 T di portata e, dopo aver inforcato la macchina con le dovute precauzioni, la tiro su ed inizio ad armeggiare sulla marmitta.
noto subito che il cat ha un diametro di ingresso maggiore di quello di uscita, quindi ho fatto due misure.
Lo smonto, e noto che benchè a prima vista sembrasse apparentemente pulito, soffiandoci dentro con l'aria compressa mi sono reso conto di quanto fosse pieno di pulviscolo e difficile da pulire.
Taglio una piastra di acciaio e copio la flangia di interconnessione anteriore, e dopo averla opportunamente forata la monto sul tornio per ricavare il foro centrale dello scarico.
L'ho fatto già a riduzione , inclinato a 30° verso l'interno, in modo da evitare poi la riduzione di diametro del tubo e, sempre al tornio ho ricavato una tasca per una guarnizione ad incasso sulla flangia. Quindi ho preso una marmitta di una vecchia Renault 19 1.4 e ho usato una parte dei tubi per saldarlo sulla flangia ultimata.Ho dovuto saldare con la filo continuo al minimo e senza grandi cordoni, il tubo da 1.5 si buca assai facilmente. Sulla tasca ho montato una guarnizione in grafite precompressa con densità 1.6, in grado di sopportare oltre 3500 c° e 200 Km\cmq.
Ho riaccoppiato il tutto e ho calato l'auto: La prima accensione è stata mitica, il collega mi ha detto "Il ruggito del coniglio".
Sono andato a casa percorrendo circa 10 km di misto e 35 di 4 corsie, e subito ho notato miglior accelerazione, un allungo notevolmente migliorato e corposo , spinta in 4° marcia (cosa prima del tutto assente). Noto anche una discreto miglioramento in ripresa.
La cosa più curiosa è che dopo i 3500 giri lo scarico fischia!
Questo è il video del sound: Il ruggito del "Coniglio"!!!

Avatar utente
Flagello
Moderatore

Numero Socio: 197
 
Messaggi: 7773
Iscritto il: 07 dic 2010 11:45
Località: Domusnovas (CI) Sardegna
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 123cv
Punti reputazione: 512
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda DaveDevil » 26 apr 2012 03:03

Flagello ha scritto:la fiat, per ridurre l'effetto ai regimi medio alti, dai 3000 giri in su, ha innestato lateralmente vicino al corpo farfallato un serbatoietto che funge da polmone. Al salire di regimi motore si accresce l'aspirazione e man mano che il flusso d'aria aumenta, nel polmone si genera una depressione che frena l'afflusso d'aria al motore.
Eliminando fisicamente il serbatoietto, il flusso dell'aria non sarà più frenato, quindi l'incremento dell'aria al motore, all'aumentare dell'apertura del corpo farfallato ed all'aumentare dei regimi genererà un flusso d'aria tale che l'accelerazione della piccola 1.2 diventera grintosa dai 3500 giri e rabbiosa oltre i 4000 fino ai 6500.



che io sappia, quei "serbatoietti" si chiamano risuonatori, e non modificano minimamente le prestazioni, semplicemente si comportano da piccoli sacchi di espansione per attutire i suoni bassi che altrimenti si sentono provenire dal motore quando si apre del tutto la farfalla



Flagello ha scritto:Non ostante in molti sul forum del BTC mi avessero sconsigliato l'operazione


giusto per mettere i puntini sulle "i", l'operazione di togliere il catalizzatore in se non è sconsigliata, quello che di solito si consiglia di evitare è il rimuovere "tutto" (quindi anche centrale, con terminale sportivo) su auto di bassa cilindrata.

mantenendo il resto originale, togliere il catalizzatore o il centrale è quasi la stessa cosa, in entrambi i casi si toglie uno dei tre tappi enormi quindi l'auto non può che guadagnarci.

il problema si pone in caso venga tolto anche il centrale, e con un terminale sportivo, così lo scarico risulta troppo libero e nasce il famoso problema delle contropressioni
FdO: Ma le sembra il modo di correre?
Dave: Non sto correndo troppo forte, sto volando troppo piano!

"Esagerato", "enorme", "smisurato" sono termini da film porno non da elaborazione motoristica.

La mia presentazione
Avatar utente
DaveDevil
Admin

Numero Socio: 147
 
Messaggi: 15230
Iscritto il: 10 apr 2007 22:00
Località: Padova
Fiat: Bravo
Modello: T16
Punti reputazione: 305
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Flagello » 26 apr 2012 22:28

DaveDevil ha scritto:Che io sappia, quei "serbatoietti" si chiamano risuonatori, e non modificano minimamente le prestazioni, semplicemente si comportano da piccoli sacchi di espansione per attutire i suoni bassi che altrimenti si sentono provenire dal motore quando si apre del tutto la farfalla


Guarda nel 1.2 l'unico risuonatore è montato sulla presa d'aria che copre il radiatore, L'altro ha la funzione che ti dicevo, anche perchè il suono lo produce l'aria in ingresso al filtro, non quella che lo ha già attraversato..
Il serbatoietto ha una forma tale che quando il motore saliva di regimi si comprimeva. Ora spiegarti questo concetto di fluidodimamica sarebbe complesso e mi dovrei dilungare parecchio. Considera che lavorando su valvole queste conoscenze fanno parte del bagaglio teorico del mestiere. Il modo piu semplice ce mi viene in mente per spiegarlo in maniera chiara è questo: il flusso principale d'aria scorre nel dal filtro al corpo farfallato, poniamo per esempio che sia una strada fortemente trafficata a scorrimento veloce; il serbatoietto con il tratto di tubo è un parcheggio con un incrocio che sbuca perpendicolarmente sulla strada a scorrimento veloce.

L'aria in flusso dal filtro alla farfalla dapprima incontra intralcio con il "traffico" proveniente dal parcheggio, poichè le molecole d'aria letteralmente si vanno a scontrare appena prima del corpo farfallato, generando una sorta di filtro turbolento. Come se solo parte di quel flusso passasse indenne nell'incrocio senza scontrarsi con l'aria del parcheggio.
Poi all'aumentare di regimi, essendo il serbatoietto ermetico ed essendo già stato svuotato dalle molecole, va sotto vuoto, deviando comunque parte del flusso principale al suo interno e risvuotandosi in maniera continua e ripetitiva, dovuta alla resistenza meccanica delle pareti del serbatoietto e dalla sua conformazione.
Ad osservarlo lo si potrebbe vedere quasi come un polmone, che inspira ed espira.
La turbolenza che si genera frena l'afflusso d'aria.
La frequenza del "respiro" è impalpabile, velocissima e crescente all'aumentare dei giri, quindi costante.

E' chiaro o l'ho spiegato male??
Ce l'ho messa tutta ma non è semplice spiegare un'argomento assai complesso come la fluidodinamica in 3 righe...

Considera che questa info è cosa certa, il motivo è che la scatola filtro nelle nostre bravo ha sempre lo stesso volume, sia nella 2.0 hgt, sia nel 1.2, solamente che la 1.2 non ha bisogno di oltre 2000cc di aria subito disponibili per l'afflusso al motore dai medi regimi, ne basta molta meno, 800cc in meno.
Anche per questo motivo, la fiat ha usato il sistema del polmone. La 1.6, la 1.8 e la 2000 non lo hanno proprio.
Avatar utente
Flagello
Moderatore

Numero Socio: 197
 
Messaggi: 7773
Iscritto il: 07 dic 2010 11:45
Località: Domusnovas (CI) Sardegna
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 123cv
Punti reputazione: 512
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda DaveDevil » 27 apr 2012 00:17

è qui che ti sbagli... anche la mia ha (aveva) il risuonatore, e anche la mia vecchia 1.6 lo aveva. ti dirò di più ce ne sono vari: uno è anche sotto la curva prima dell'ingresso nella scatola filtro, l'altro di solito lo mettono poco distante dalla valvola a farfalla.

funziona esattamente come hai detto tu ad effetto polmone, e sicuramente il suo comportamento crea turbolenze che fanno perdere un poco di fluidità, ma lo scopo principale di quei cosi è, comportandosi da polmone, assorbire il suono generato dall'aspirazione (non dal filtro)

il tutto perchè il risucchio d'aria del motore non è continuo ma intermittente all'apertura delle valvole, quindi il flusso d'aria si muove in modo seghettato. questo seghettamento viene attutito appunto da questo polmone.

che poi togliendolo ci si guadagna e basta è assolutamente vero!
FdO: Ma le sembra il modo di correre?
Dave: Non sto correndo troppo forte, sto volando troppo piano!

"Esagerato", "enorme", "smisurato" sono termini da film porno non da elaborazione motoristica.

La mia presentazione
Avatar utente
DaveDevil
Admin

Numero Socio: 147
 
Messaggi: 15230
Iscritto il: 10 apr 2007 22:00
Località: Padova
Fiat: Bravo
Modello: T16
Punti reputazione: 305
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Amad » 27 apr 2012 08:40

Adesso appena ho tempo provo anche io poi vediamo che succede...
10 ANNI DI PERSONE 10 ANNI DI STORIE 10 ANNI DI BTC!!!

Immagine
Avatar utente
Amad
Presidente

Numero Socio: 84
 
Messaggi: 5543
Iscritto il: 17 feb 2006 02:00
Località: Forlimpopoli (FC)
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 SX
Punti reputazione: 68
Bravista EspertoBravista Esperto

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda marchese » 27 apr 2012 22:28

ehheheeh finalmente dopo molto tempo abbiamo l'onore di vedere l'auto di flagello,complimenti
io sono ansioso di sentire il coniglio con il nuovo scarico
volare con una bravo e come toccare gli aerei con una mano
Avatar utente
marchese
Super Bravista
Super Bravista

Numero Socio: 198
 
Messaggi: 6497
Iscritto il: 07 nov 2010 21:09
Località: bari-mandatoriccio(cs)
Fiat: Bravo
Modello: 1.9jtd 105
Punti reputazione: 168
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda Flagello » 27 apr 2012 23:34

Aspetta di vedere anche gli interni che sto per montare!!
Domenica li vado a prendere, usati ma in uno stato praticamente eccelso, sedili ant e post in pelle color tabacco con riscaldamento elettrico (predisposto).
Me li danno a 250 perchè non ha i pannelli anteriore e posteriore, ma con degli scampoli e un po di pazienza trasformerò i miei e non si vedrà nulla...
Marchese, sono come quelli del tuo avatar... ne ho visto altri identici in vendita a Frosinone su ebay annunci a 350 ma compresi i 4 pannelli, però li da solo con ritiro a mano..

Quanto spenderò per far rinfrescare tutta la carrozzeria?? non ha ammaccature, qualche bozza e diversi graffi, alcuni profondi, e i bordi delle portiere con la vernice sbocconcellata...
Orientativamente s'intende...

A breve anche nuovamente cambio a sei marce, frizione nuova, alberi a camme colombo e bariani, cerchi in lega da 15", rimappatura centralina, radiatore e termostatica e pompa acqua nuovi...
Ho deciso che invece di comprare un auto nuova restauro il mio coniglio :gren: :gren:

Ieri ho rifatto completamente i freni... Qualcuno sa se è possibile registrare il pedale del freno?? Lo si dovrebbe fare da dietro la pompa freni, dall'asta filettata del servofreno, vero??
Avatar utente
Flagello
Moderatore

Numero Socio: 197
 
Messaggi: 7773
Iscritto il: 07 dic 2010 11:45
Località: Domusnovas (CI) Sardegna
Fiat: Bravo
Modello: 1.2 123cv
Punti reputazione: 512
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda ryo_di_shinjuku » 28 apr 2012 09:08

un appunto, dal convogliatore principale dell'aria hai tolto il tubo che va alla scatola filtro, cosi' la revisione non ti passa e sei in multa per modifiche all'aspirazione, rimetti il tubo, anche senza attaccarlo alla scatola, tanto non si vede.
per rinfrescare la carrozzeria potresti spendere un millino, ma non so come sono i prezzi in sardegna.
Avatar utente
ryo_di_shinjuku
Moderatore

Numero Socio: 109
 
Messaggi: 10975
Iscritto il: 27 nov 2006 09:48
Località: Busto Arsizio, Varese
Fiat: Bravo
Modello: 105 Jtd Gt
Punti reputazione: 146
Super BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda marchese » 28 apr 2012 11:46

flagello ho visto quegli interni a 350 euro con pannelli porta,ma il problema è che fa solo ritiro a mano e poi sono in una condizione pessima,oltre a essere sporchissimi ,la pelle ha fatto tutte le screpolature,quindi è questione di tempo e vogliono rivestiti.Ultimamente non sto facendo modifiche,in quanto sto riflettendo un po più su un altro progetto,che ti avevo gia annunciato in pm
per la carrozzeria dipende flagello,da noi riesci a riverniciarla fuori con 1000-1200 euro,al nord parlano anche di 2000-2500 euro.
comunque se tu metti delle foto dettagliate della carrozzeria,magari dove c'è qualche graffietto e bottina,la puoi lucidare in modo tale che sembra nuovo,invece dove c'è la fioritura o sta saltando il trasparente li rivernici oppure trovi in pezzo di ricambio usato del tuo stesso colore
volare con una bravo e come toccare gli aerei con una mano
Avatar utente
marchese
Super Bravista
Super Bravista

Numero Socio: 198
 
Messaggi: 6497
Iscritto il: 07 nov 2010 21:09
Località: bari-mandatoriccio(cs)
Fiat: Bravo
Modello: 1.9jtd 105
Punti reputazione: 168
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda jinbravo » 28 apr 2012 11:59

Flagello ha scritto:Aspetta di vedere anche gli interni che sto per montare!!
Domenica li vado a prendere, usati ma in uno stato praticamente eccelso, sedili ant e post in pelle color tabacco con riscaldamento elettrico (predisposto).
Me li danno a 250 perchè non ha i pannelli anteriore e posteriore, ma con degli scampoli e un po di pazienza trasformerò i miei e non si vedrà nulla...
Marchese, sono come quelli del tuo avatar... ne ho visto altri identici in vendita a Frosinone su ebay annunci a 350 ma compresi i 4 pannelli, però li da solo con ritiro a mano..

Quanto spenderò per far rinfrescare tutta la carrozzeria?? non ha ammaccature, qualche bozza e diversi graffi, alcuni profondi, e i bordi delle portiere con la vernice sbocconcellata...
Orientativamente s'intende...

A breve anche nuovamente cambio a sei marce, frizione nuova, alberi a camme colombo e bariani, cerchi in lega da 15", rimappatura centralina, radiatore e termostatica e pompa acqua nuovi...
Ho deciso che invece di comprare un auto nuova restauro il mio coniglio :gren: :gren:

Ieri ho rifatto completamente i freni... Qualcuno sa se è possibile registrare il pedale del freno?? Lo si dovrebbe fare da dietro la pompa freni, dall'asta filettata del servofreno, vero??

Il mio carrozziere con 700/ max 800 euro te la rivernicia intera, guarda la mia( che tra l altro è del tuo stesso colore ) ;)
Avatar utente
jinbravo
Bravista Esperto
Bravista Esperto
 
Messaggi: 1091
Iscritto il: 08 gen 2008 14:28
Fiat: Bravo
Modello: 1.6 16v
Punti reputazione: 42
Bravo Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda DaveDevil » 28 apr 2012 16:21

alla faccia dei lavori in corso... grande!
FdO: Ma le sembra il modo di correre?
Dave: Non sto correndo troppo forte, sto volando troppo piano!

"Esagerato", "enorme", "smisurato" sono termini da film porno non da elaborazione motoristica.

La mia presentazione
Avatar utente
DaveDevil
Admin

Numero Socio: 147
 
Messaggi: 15230
Iscritto il: 10 apr 2007 22:00
Località: Padova
Fiat: Bravo
Modello: T16
Punti reputazione: 305
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Re: Flagello ed il suo "Coniglio"

Messaggioda marchese » 28 apr 2012 16:51

jinbravo ha scritto:
Flagello ha scritto:Aspetta di vedere anche gli interni che sto per montare!!
Domenica li vado a prendere, usati ma in uno stato praticamente eccelso, sedili ant e post in pelle color tabacco con riscaldamento elettrico (predisposto).
Me li danno a 250 perchè non ha i pannelli anteriore e posteriore, ma con degli scampoli e un po di pazienza trasformerò i miei e non si vedrà nulla...
Marchese, sono come quelli del tuo avatar... ne ho visto altri identici in vendita a Frosinone su ebay annunci a 350 ma compresi i 4 pannelli, però li da solo con ritiro a mano..

Quanto spenderò per far rinfrescare tutta la carrozzeria?? non ha ammaccature, qualche bozza e diversi graffi, alcuni profondi, e i bordi delle portiere con la vernice sbocconcellata...
Orientativamente s'intende...

A breve anche nuovamente cambio a sei marce, frizione nuova, alberi a camme colombo e bariani, cerchi in lega da 15", rimappatura centralina, radiatore e termostatica e pompa acqua nuovi...
Ho deciso che invece di comprare un auto nuova restauro il mio coniglio :gren: :gren:

Ieri ho rifatto completamente i freni... Qualcuno sa se è possibile registrare il pedale del freno?? Lo si dovrebbe fare da dietro la pompa freni, dall'asta filettata del servofreno, vero??

Il mio carrozziere con 700/ max 800 euro te la rivernicia intera, guarda la mia( che tra l altro è del tuo stesso colore ) ;)

700-800 euro mi sembrano un po pochini,almeno se non smonta niente,fa una leggera grattata stucco e via di verniciatura.
per un lavoro fatto bene,cioè la macchina viene tutta smontata,grattata bene,passato il fondo epidossido(o come si chiama lui),stuccata,ripassa il fondo e poi la vernicia,ci vogliono minimo minimo 1000 euro
perchè se prendi due litri di trasparente buono,due litri di colore buono,un tre litri di fondo ,un po di stucco,più le varie cose che servono se ne vanno un 500-600 euro,più la manodopera se ne vanno quindi 1000 euro,ma siamo a prezzi al quanto bassi
volare con una bravo e come toccare gli aerei con una mano
Avatar utente
marchese
Super Bravista
Super Bravista

Numero Socio: 198
 
Messaggi: 6497
Iscritto il: 07 nov 2010 21:09
Località: bari-mandatoriccio(cs)
Fiat: Bravo
Modello: 1.9jtd 105
Punti reputazione: 168
Super BravistaSuper BravistaSuper BravistaSuper Bravista

Prossimo

Torna a Auto dei soci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti